Cosa vuol dire “ricondizionato”


Cominciamo con la definizione del termine: i “ricondizionati” o “rigenerati” (in inglese refurbished) sono prodotti a marchio originale (Apple, Samsung, LG, HP, ecc.) con condizioni estetiche e funzionali pari al nuovo. Possono essere, ad esempio, prodotti restituiti da un cliente che ha cambiato idea sul modello o sul colore, o per un ordine errato o un malfunzionamento, oppure prodotti usati solo a scopo espositivo in fiere e mostre o all’interno di negozi. Il venditore, però, per il solo fatto che il prodotto è stato acceso una volta, non può più venderlo come nuovo.

Differenza tra ricondizionato e nuovo


I ricondizionati sono quindi prodotti come i nuovi (ad esempio smartphone, tv, computer, elettrodomestici) ma che, semplicemente, non sono più sigillati. Questi prodotti per legge non possono essere venduti al consumatore come “nuovi” e devono essere testati, igienizzati, risigillati e rivenduti quindi come “ricondizionati”.

Come puoi capire, l’unica differenza tra nuovo e ricondizionato è appunto questa: il nuovo è venduto sigillato dalla fabbrica, il ricondizionato viene controllato e poi risigillato e rivenduto. Non c’è perciò alcuna differenza in termini di qualità. Pensa all’acquisto di un’automobile a Km 0: su quest’auto non sono montate componenti meno performanti o difettose. L’auto viene però immessa sul mercato ad un prezzo inferiore perché lo specifico esemplare non è stato venduto per i più svariati motivi (ad esempio un colore che non piace). Per questo ti consiglio di controllare sempre bene il grado di ricondizionamento e sapere esattamente le condizioni estetiche e funzionali di ciò che stai comprando!

parallax background
 

Che cos’è il ricondizionamento e chi lo fa

Come detto, ogni prodotto nuovo che non è più sigillato rientra in magazzino e subisce il processo di ricondizionamento. Questo viene eseguito dal produttore stesso o da aziende specializzate. Il prodotto viene cioè ispezionato e testato per valutarne la situazione estetica e funzionale, se necessario viene riparato (con pezzi nuovi e originali mai usati), poi igienizzato e nuovamente imballato con i suoi accessori. Viene perciò “rinnovato” da tutti i punti di vista.

Se non ha superato tutte queste fasi non può essere venduto nuovamente sul mercato. Quando è pronto, viene etichettato come “ricondizionato” e gli viene assegnato uno specifico grado che ne indica lo stato (es. “Grado A” ottime condizioni, “Grado B” qualche lieve graffio).

Seguici sui social:

Resta sempre aggiornato sulle nostre offerte.
Ogni giorno nuove imperdibili promozioni!